Foto Andrea Stella”Io sono di Lecce e amo questa città, e ci tornerò quando smetterò con il calcio. Mi piacerebbe venire e parlare e sapere se i leccesi sono orgogliosi che un leccese porta in alto il nome della loro città. ” Ha dichiarato questa mattina l’allenatore della Juventus, Antonio Conte.

“La ripresa del campionato riserva sempre incertezze: riprendere non e’ stato mai facile, anche perche’ veniamo da una serie importante di partite utili consecutive. Ma in questo periodo abbiamo lavorato bene sia sulle gambe che sulla testa dei calciatori, sapendo di affrontare il Lecce, un avversario con giocatori di qualita’ come Muriel, Di Michele e Giacomazzi, una squadra che sinora sta giocando al di sotto delle aspettative. Necessaria dunque l’attenzione, e’ vero, perche’ mi aspetto una gara ostica, ma noi siamo sempre la Juve e per questo non dobbiamo temere nessuno”.
. “La Juventus – afferma il salentino Conte – doveva recuperare credibilita’ nei confronti dei tifosi, e alla luce di quanto visto ieri a Casarano ci siamo riusciti. Ringrazio i tifosi che ci hanno accolto in questo modo, come ringrazio Paride e Ivan De Masi (presidente del Casarano Calcio) per la disponibilita’ offerta nel concederci la struttura per gli allenamenti”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 + sedici =