È trascorsa appena una settimana dalla straordinaria festa democratica rappresentata dalle primarie leccesi e l’IDV è già in campo per arrivare al traguardo più importante, l’appuntamento decisivo per cercare di restituire la città ai cittadini dopo quindici anni di scelleratezze, di grandi opere inutili, o forse utili solo ad alcuni, clientelismi non velati, ed una “questione morale” che getta tinte fosche sui palazzi del potere forse solo all’inizio.

Con l’appuntamento delle primarie e con la discesa in campo di un proprio candidato, Sabrina Sansonetti, l’IDV ha dimostrato di voler essere forza determinante per far cambiare rotta alla città, di non voler dare solo un’immagine pulita e trasparente ma anche competente ed in grado di poter guidare il comune capoluogo al di fuori del guado del dissesto socio economico in cui di fatto versa.

In appena quindici giorni dal giorno in cui abbiamo accettato di correre alle primarie, infatti, attorno ad IDV, a Sabrina ed allo straordinario gruppo di volontari e militanti che l’ha coadiuvata, cui vanno il mio sentito apprezzamento e ringraziamento per il grande spirito di sacrificio ed amore per la città dimostrati, si è manifestata una straordinaria partecipazione ed un interesse immenso alle proposte ed al modo di affrontare la vita politica che si è coagulato su un risultato impensabile alla vigilia per quella che è certamente l’assoluta novità nel panorama politico cittadino. Ci siamo aperti alla società civile, alla cittadinanza e a chi non ha alcun riferimento o santo in paradiso per cercare di esserne il riferimento ed in così poco tempo lo abbiamo dimostrato se quasi l’11 % dei votanti ha scelto Sabrina e l’IDV.

Con le primarie, però, ha già fatto un grande passo avanti una proposta globale di tutto il centrosinistra cittadino che già da anni si ritrova unito a fronte di un centrodestra lacerato da divisioni quasi sicuramente insanabili e lotte di potere note anche a chi non legge le cronache.

Abbiamo dato, tutti insieme, una dimostrazione di unità d’intenti e di visione programmatica di una società più giusta, ecologista, progressista, riformista, legalitaria, che non può e non dev’essere bistrattato da nessun tipo d’inciucio o accordo di bottega che potrebbe snaturare la visione di città che stiamo programmando e che oggi già offriamo alla cittadinanza, perché oltre allo straordinario popolo del centrosinistra che già ci ha dimostrato fiducia alle primarie, ove ho visto tanti amici che si professano moderati, ma ne ho sentiti anche tanti che non hanno preso parte, che hanno già manifestato il desiderio che avvenga un cambiamento decisivo con questo centrosinistra.

A Loredana Capone, cui rivolgiamo un grande augurio e un’attestazione di lealtà e sostegno, l’IDV ricorda che continuerà a svolgere quel ruolo di forza corretta e onesta ma intransigente sulle scelte che riguardano la cittadinanza, ritenendo imprescindibile continuare questo percorso di condivisione che ha caratterizzato la fase che ci ha condotti fino allo straordinario risultato delle primarie.

Dobbiamo continuare a parlare con i cittadini con lo stesso spirito per alimentare la fiamma della speranza di un cambiamento possibile.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove + 11 =