Tempi duri per gli spacciatori salentini. L’ultimo arresto è avvenuto a Nardò. In manette è finito Alessio Grassi, 25enne barista di Nardò, accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane, già da qualche giorno, era controllato dai militari della stazione di Nardò, sino alla mattinata odierna quando, i militari, a seguito di un ennesimo pedinamento, prima del suo rientro a casa, decidevano di bloccarlo e sottoporlo a perquisizione personale e domiciliare. Presso la propria camera da letto, i Carabinieri trovavano la conferma ai sospetti dei giorni precedenti: occultati rinvenivano complessivamente grammi 73,7 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, nonché materiale per il taglio e il confezionamento e € 65, ritenute provento dell’illecita attività. Tutto il materiale e la sostanza recuperata venivano sottoposti a sequestro. A seguito delle formalità di rito presso il Comando Compagnia di Gallipoli, l’arrestato veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dal Sostituto Procuratore di Turno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × quattro =