Per i più piccoli, appuntamento con il divertimento. Nasce a Lecce il villaggio dei bambini. Dal 5 all’8 gennaio, con LecceFiere, in Piazza Palio, verranno allestite una serie di aree tematiche che ospiteranno laboratori, spettacoli e giochi.

Una kermesse di quattro giorni di eventi, coordinati da animatori professionisti che faranno in modo di fondere in un’unica soluzione divertimento e apprendimento, svago e creatività.
L’evento è stato presentato questa mattina presso l’Open Space Lecce Giovani di Palazzo Carafa. Per il Comune, era presente l’assessore al Turismo, Massimo Alfarano che ha manifestato l’entusiasmo dell’intera amministrazione comunale. Un elogio, in particolare, è stato fatto a Lecce Fiere che ancora una volta si è dimostrata all’altezza della situazione (in particolare dopo il recente grande successo di Birra&Sound), coniugando, ora, i fini di promozione turistica con l’attenzione per gli eventi a scopi educativi.
“Divertirsi, imparando” è proprio il motto di Magicò, idea nata dalla fantasia di Marco Rollo. «L’idea – hanno spiegato gli organizzatori – è quella di creare uno spazio di condivisione in cui figli e genitori possano divertirsi e imparare insieme sulla base di quel concetto anglosassone dell’edutainment che mischia intrattenimento e formazione».
L’evento ospiterà due macro-aree: una destinata al villaggio immaginario e l’altra ai gonfiabili, il tutto attorniato da zone di ristoro e goloserie. Il villaggio, a sua volta, sarà suddiviso in 6 aree tematiche: il Bosco dei Mille Colori, il Castello Mostruoso, l’Allegro Fondale, il Giardino Magico, il Tendone Mattacchione e la Cucina dei Pasticcioni. All’ingresso di ogni area tematica, i simpatici animatori di Magicò accoglieranno i bambini, coinvolgendoli nelle attività laboratoriali previste.
Un’occasione divertente per chiudere in bellezza queste vacanze di Natale sia per i bimbi, ma anche per i grandi: un bel modo per evadere dalla realtà e perdersi un po’ nella magia.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.