L’Amministrazione Provinciale di Lecce si stringe intorno alla famiglia Pedone, piangendo la scomparsa di uno dei maggiori “capitani d’impresa” del Salento. “La morte di Armando Pedone – secondo il Presidente della Provincia Antonio Gabellone – segna profondamente il mondo produttivo e economico del Salento;

quel mondo che Pedone ha contribuito a portare al di fuori dai confini provinciali, innovando, espandendo, senza mai abbandonare o dimenticare il territorio d’origine. A Pedone, già presidente dell’Associazione Nazionale degli Industriali Mugnai d’Italia, componente i Provibiri di ConfIndustria Lecce, si lega – continua Gabellone – una pagina indelebile della “ripartenza” economica del Salento e del Sud Italia dal dopoguerra ad oggi. Possano gli imprenditori del presente e del futuro operare nel segno dei suoi insegnamenti, della sua dirittura morale e del suo sempre produttivo e familiare rapporto con le maestranze e i collaboratori dell’azienda”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 + quattordici =