“Il governo regionale inserisca tra le priorità dell’agenda politica la riforma della governance della sanità. Consideriamo una grave perdita quella dell’assessore Fiore, ma ora occorre guardare avanti e siamo sicuri che l’assessore Attolini, professionista serio e stimato, saprà porsi sul solco tracciato

dal suo predecessore e lavorare per risolvere i numerosi problemi che attanagliano il settore”.
Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia Salvatore Negro che è nuovamente intervenuto sulle problematiche legate al mondo della sanità e sulle dimissioni dell’assessore Fiore.
“Da subito l’Udc, pur sedendo tra i banchi dell’opposizione, ha assicurato tutta la collaborazione per un confronto sereno e contribuire a risolvere i problemi della sanità pugliese – ha sottolineato il capogruppo Udc – Al neo-assessore rivolgiamo l’invito, già rivolto al suo predecessore, di avviare un dibattito nella commissione competente che porti ad una riforma della governance che punti ad una conformità di comportamento giuridico-amministrativo su tutto il territorio regionale, eliminando le varie discrasie oggi evidenziate nelle Asl pugliesi. Mai come in questo momento si rende necessaria una verifica sulle modalità di gestione dei bilanci delle aziende sanitarie, del sistema degli appalti e delle forniture, ma anche sulle modalità ed i tempi di attuazione del piano di rientro. Le criticità del sistema sanitario, evidenziate e documentate quotidianamente dagli organi di stampa regionali e nazionali – ha concluso Salvatore Negro – impongono l’avvio di una riflessione urgente da parte dei Gruppi consiliari per individuare e adottare possibili soluzioni che possano dare risposte concrete alla domanda di sanità che si leva dal territorio”.