Tempi duri per gli spacciatori salentini, altri due arresti sono avvenuti nella serata di ieri. In manette sono finiti Angelo Frisullo, 30enne, originario di Gagliano del Capo e domiciliato a Ruffano, e Bajra Fitim, 45enne, di origini kosovare e domiciliato a Lecce, entrambi pluripregiudicati per reati di estorsione e rapina.

I due trafficanti sono stati sorpresi dalle Fiamme Gialle all’interno di un locale adiacente all’abitazione del 30enne, mentre tagliavano, con un coltello da macellaio, un panetto di marijuana del peso complessivo di circa kg. 1,2.

Inoltre, nelle successive operazioni di perquisizione personale e locale, svolte con l’ausilio di un’unità cinofila della Compagnia di Lecce, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro altri 2 grammi di cocaina destinati ad essere immessi sul mercato illecito dello spaccio di droga, la quale era occultata all’interno di un flaconcino di plastica, custodito in un attrezzo agricolo nella disponibilità di F.A..

Oltre alla sostanza stupefacente, i finanzieri procedevano al sequestro di 2 telefoni cellulari nella disponibilità dei responsabili nonché di € 1.230 in banconote di vario taglio.
I 2 trafficanti sono stati accompagnati a Borgo San Nicola

B.F.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − 16 =