SpeleoTrekkingSalento, il più grande gruppo ecoescursionistico di Terra d’Otranto, concretizza ciò che fa per te. Con Riccardo Rella, sin dal 1993, il padre del trekking-Hiking salentino e con Antonio Adamo, prima guida trekking salentina, l’ecoescursionismo è settimanale. Con la simpatica e saggia collaborazione di Antonio Perulli e con la profonda cultura storica di Rita De Matteis si completano egregiamente le escursioni settimanali.

Con SpeleoTrekkingSalento itinerari fuori provincia, trekking in montagna, torrentismo, speleologia, serate culturali, interventi nelle scuole, rispetto per ogni cosa ed… il migliore, sano, anzi, sanissimo buon umore. Abbiamo iniziato il Trekking nel Salento per primi. Lo portiamo avanti con autentica, inossidabile passione nel migliore dei modi al solo fine di fare conoscere e rivalutare il territorio, nelle indimenticabili, aggreganti e salutari domeniche insieme. Completo relax, estrema semplicità, ruralità, profumo di macchia e tonificante armonia. La nostra unica serie “Grandi Trekking” prevede “Il Cammino per Leuca”, la “TranSalentina del Sole”, “Il Cammino Messapico”. Una palestra aperta nella magia, ammirazione e bellezza del territorio, nel rispetto totale del creato; quello che ti ci vuole per dimenticare, per un po’, i problemi quotidiani, per convivere bene con te stesso e con gli altri. Questi gli appuntamenti per il nuovo anno (controllare sempre gli orari di partenza):

Domenica 8 gennaio 2012
“Specchia Artanisi”
Ore 9.oo Catasto di Lecce – Ore 10.oo Bar “New Life” Stazione benzina Lamp via Muraglie, Felline. Nuovissimo itinerario che, movendo dal minuscolo ma splendido feudo di Felline, si proietta verso la piana di Ugento lungo lo scorrere dei canali di bonifica, i ponticelli, tra maestosi ulivi, monocellule e pajare. Tracciato pianeggiante, a ridosso della serra di Calaturo, di facile e gradevole percorrenza con lunghissimi tratti sterrati, ma anche asfaltati, che si snoda alla riscoperta delle vestigia della preistorica Specchia Artanisi, del suo promontorio, delle sue limitrofe cavità. Itinerario di circa 14 km. Condurrà Riccardo Rella.

Domenica 15 gennaio 2012
“Vanze”
Ore 9.oo Catasto di Lecce – Ore 10.oo “Bar-market Gravili” piazza Fiume, Vanze (Vernole). Piacevole itinerario di circa 14 km. privo di difficoltà che si snoda nel verdeggiante circondario e nel territorio di Vernole tra antiche torri, segni di carrare ed emergenze idrogeologiche. Masserie S. Pietro, Bosco, Termolito vecchia, poi la voragine naturale ed il canale collettore di Campolitano gli acquiferi superficiali, attraversando grandi estensioni ulivetate fiancheggiate da folta macchia e canne e punteggiate da pajare di diverse, rispettabili dimensioni. Condurrà Riccardo Rella.

Domenica 22 gennaio 2012
“Parco del Negroamaro”
Ore 9.oo Catasto di Lecce – ore 10.oo Stazione FSE di Guagnano (Le). Triangolo San Donaci-Guagnano-San Pancrazio lungo sconfinate pianure in contesti naturalistici variegati da discromie che caratterizzano le diverse colture estensive ed i grandi territori arati di recente. Gradevolissimi i tracciati fiancheggiati dalle inebrianti, splendide vigne note in tutto il mondo per la produzione del famosissimo nettare Negroamaro. Tantissimi i canali di irrigazione a segnare, ancora, il territorio e che servirono, oltretutto, un tempo, a debellare il flagello della infestante malaria. Ci si avvicinerà anche all’eremo di San Vincenzo nel corso di un itinerario fluido, veloce misto asfalto-sterrato di 15 km. Condurrà Stefano De Donatis.

Domenica 29 gennaio 2012
“Serra di Ruffano”
Ore 9.oo Catasto di Lecce – ore 10.oo “Roxy Bar” di Giovanni Falcone via A. Monsellato, Torrepaduli (Ruffano). Piacevolmente, l’itinerario seguirà il lungo, curvilineo andamento longitudinale della base della serra di Ruffano verso il punto di risalita che ci permetterà di osservare, dall’alto, uno dei più vasti panorami, intersecando, in un punto, l’ormai famoso tracciato dell’antico Bosco Belvedere in quel di Supersano. Strada facendo incontreremo l’inghiottitoio naturale, la Vora delle acque meteoriche in contrada Castagna. Suggestivo l’attraversamento del “Bosco Occhiazzi” che ci rinfrancherà in una gradevole sosta. Itinerario naturalistico di facile percorrenza di km. 13 c.a. Condurrà Riccardo Rella.

Zainetto in spalla, dunque, e…via! Scarpette comode gommate, jeans lunghi, acqua, colazione, k-way o ombrellino retrattile. Se dovessi perderti, non allontanarti… chiama i nostri numeri. In caso di pioggia si rinvia.

 

CONDIVIDI