Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di  Emanuele Greco,  25enne leccese, già noto alle forze dell’ordine.

L’ operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce, che ha portato all’arresto di uno spacciatore nel quartiere si Santa Rosa si è conclusa questa notte. Ad entrare in azione sono stati gli uomini del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo che, dopo aver osservato, sin dalla serata di ieri, alcuni movimenti sospetti di persone, che entravano ed uscivano da un’abitazione, hanno perquisito alcuni giovani, sorprendendoli con pochi grammi di  marijuana destinata all’uso personale.

A quel punto, per accertare quale fosse la provenienza della droga, i carabinieri insieme ai colleghi del Nucleo Radiomobile di Lecce, sono entrati nell’abitazione da cui i giovani, controllati poco prima, si erano allontanati ed hanno eseguito una perquisizione nei confronti del 25enne, trovando: cinquanta grammi circa di marijuana e quattro grammi di hashish, oltre ad un bilancino elettronico di precisione e la somma in contanti di circa millecento euro, in banconote di vario taglio, ritenuta il provento dell’attività illecita.

La marijuana, suddivisa in tre bustine, è stata rinvenuta sulla credenza e nei cassetti della cucina. Nella stessa stanza è stato scoperto anche il bilancino, mentre l’hashish era occultato all’interno di un portaoggetti. Sia il danaro che la droga sono stati sequestrati e l’arrestato è stato accompagnato alla Casa Circondariale di Lecce in attesa della convalida. È difeso dall’avvocato Laura Bruno.