Foto Antonio CastelluzzoLi hanno bloccati in flagranza, dopo l’ennesimo scippo in città. Stamattina, ci hanno provato con una donna nei pressi del centro commerciale “Centrum”, ma sono stati sfortunati. Dopo averli inseguiti, la Squadra Mobile li ha arrestati.

Si tratta di Rizzato Daniele, 22enne, e De Lemmi Ivan Giuseppe, 20enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I due giovani sono accusati, in concorso tra loro, del reato di scippo.

È accaduto in mattinata, verso le ore 11.00 circa, quando la donna, leccese, di 64 anni, in compagnia del marito si trovava nei pressi del centro commerciale “Centrum”, per fare la spesa. Ad un certo punto, la donna è stata sorpresa alle spalle da uno dei due che, con il capo coperto da un casco nero, le ha strappato la borsa, per poi fuggire verso il complice, che lo attendeva in sella ad uno scooter in via Scotellaro. La vittima del borseggio non si è Rizzatopersa d’animo e, seguita dal poliziotto di quartiere e da una volante di polizia, si è lanciata all’inseguimento dei due giovani, allertando allo stesso tempo il 113. Gli uomini della Squadra Mobile, in servizio preventivo proprio per contrastare il fenomeno di scippi, furti e rapine, hanno immediatamente raggiunto la zona, intercettando, dopo qualche minuto di incessante ricerca, i due fuggitivi. Bloccati, Rizzato e De Lemmi sono stati ammanettati.
Nel corso delle successive perquisizioni domiciliari, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato degli oggetti rivenienti sia da altri reati di scippo che di furto, commessi nei giorni scorsi, e che verranno restituiti alle varie vittime.
De LemmiSulla base degli elementi raccolti dalla polizia, i due giovani sono fortemente sospettati di aver commesso anche altri scippi, avvenuti nei giorni scorsi nel centro di Lecce e per tale motivo verranno denunciati alla Procura della Repubblica di Lecce. I due ora si trovano in una cella di Borgo San Nicola.

 

CONDIVIDI