Continuano i controlli del NAF per salvaguardare la sicurezza agroalimentare dei prodotti in vendita. Questa volta è toccato a Lecce, dove un uomo originario dello Sri Lanka, titolare di un’attività specializzata nei commercio di generi alimentari provenienti dall’estero, è stato multato e ha subito il sequestro di un centinaio di confezioni di pesce.

 

I prodotti erano infatti, in un cattivo stato di conservazione ed erano in vendita senza etichettatura o con diciture incomplete e non tradotte in lingua italiana come previsto dalle norme.

Le confezioni sono state perciò confiscate e all’uomo sono state contestate diverse sanzioni a suo carico.