Foto Andrea StellaGrande successo di pubblico ieri sera al Palazzetto dello Sport Germano Ventura di Lecce, dove si è svolto un evento che per la prima volta ha unito due discipline molto distanti tra loro: il Gran Galà di Muay Thai & Performance di Danza contemporanea.

La manifestazione a cura di Enrica Didonfrancesco, con la partecipazione di No Finger Nails e Miss Mikela che ha presentato il suo ultimo singolo, ha visto numerosi match di Muay Thai: Centonze (Oltrecorpo team Lecce) vs Lobaso (team Sasanelli Bari) per la categoria junior, per i professionisti invece: Amoruso (team Sasanelli Bar)i vs Botindari (Viterbo team Botindari) 65 kg. A seguire: Crespino (Oltrecorpo team Lecce) vs Carluccio (Muay Thai Fight Club Mesagne) 67 kg (3×3); Pappadà (Oltrecorpo team Lecce) vs Saporito Daniel 57 kg (3×3); Palazzetti (team Botindari Viterbo) vs Stasi (team Stasi Taranto) per la categoria 60 kg (3×3); Buccoliero (team Buccoliero Taranto) vs Carata (team Helios Lecce) 70 kg (3×3).
E per finire un match clou tra il pluridecorato campione leccese Fabio Siciliani – reduce dal successo cinematografico ottenuto con Grazia e Furore, il docu-film prodotto da Winspeare approdato a novembre al Festival del Cinema di Roma – e lo spagnolo Saidou Diaby (categoria 75 kg). Il match si è chiuso al primo round, il pluricampione decorato leccese ha avuto la meglio sull’atleta spagnolo di origine congolese in appena tre minuti dopo aver sferrato una serie di micidiali colpi, (letale quello al fegato) che hanno fiaccato la resistenza di Diaby che pure poteva vantare su un buon curriculum professionale.  
“E’ stata una bellissima serata – ha commentato Fabio Siciliani – ma sono rimasto molto deluso dal mio avversario. Diaby aveva alle spalle un record di 20 match e 19 vittorie ma non ha ‘mantenuto’ le aspettative. Mi auguro ora che il match del 4 febbraio a Thai Boxe Mania mi dia più stimoli in attesa, ovviamente, del grande appuntamento del 25 marzo a Milano con l’Oktagon”.

Nel Gran Galà c’è stato spazio anche per la danza contemporanea con la coreografia di Enrica Di Donfrancesco e la musica di No Finger Nails, e con le Tra i presenti il Sindaco Paolo Perroneperformance di  Barbara Mezzi, Ludovica Loprieno, Michela Capone, Elisabetta Accogli, Enrica Mizzi, Erica Pellegrino, Erika Striani, Anna Carico, tutte ballerine di Oltrecorpo Danza.
Il Gran Galà di Muay Thai & Performance di Danza contemporanea ha avuto il patrocinio del comune di Lecce e dell’assessore allo sport Nunzia Brandi.
Ieri sera infatti, il sindaco Paolo Perrone salendo sul ring ha aperto la manifestazione e ha raccontato i suoi brevi trascorsi di atleta di Muay Thai quando era studente universitario a Milano. “Ho preso troppe botte e ho preferito mollare – si è giustificato così il Primo Cittadino – Ma questa è una disciplina sportiva che ammiro perché insegna al rispetto dell’avversario”.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + diciannove =