“Mentre ci confermiamo al fianco del Presidente Vendola nella battaglia contro Trenitalia che deve garantire al Sud e alla Puglia tariffe giuste e cancellare i tagli dei treni, ci sorprende la sua distrazione di oggi su due aspetti importanti del colloquio con il Governo Monti: in primo luogo

non si capisce perché, oggi dica che il Sud è stato dimenticato per vent’anni, e anche dal Governo Berlusconi, dopo aver egli stesso per mesi e fino all’altro giorno riconosciuto l’impegno e gli importanti risultati ottenuti dal Ministro Fitto grazie alla leale collaborazione istituzionale instaurata”. Lo dichiara in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese.
“E’ ingiusto e non è corretto ignorare che l’incontro di oggi altro non è se non la prosecuzione di quegli accordi, di quella trattativa, di quel Patto sottoscritto a novembre scorso, come del resto riconosciuto anche dal Presidente Monti. Il secondo aspetto su cui il Presidente ci è sembrato distratto – aggiunge Palese – è che nelle dichiarazioni con cui ha commentato l’ipotesi del ministro Passera che le Regioni costituiscano agenzie regionali sul trasporto pubblico, ci è sembrato che Vendola stia pensando ad un nuovo organismo, dimenticando forse che in Puglia, tra le decine di Agenzie regionali, c’è l’Arem. Quindi, casomai, si tratterà di integrare le competenze dell’Arem, non certo, speriamo, di creare un’ennesima agenzia. Così come appare non più eludibile un aggiornamento del Piano regionale dei Trasporti che tenga conto delle reali esigenze dei pugliesi e delle reali condizioni del nostro sistema trasportistico regionale anche alla luce dei soldi che la Regione investe ogni anno. Ciò anche per rendere la Puglia più forte al Tavolo di approfondimento annunciato oggi dal ministro Passera e al quale ci auguriamo che il Presidente Vendola porti la voce forte e chiara della Puglia contro Trenitalia e che il Governo Monti dimostri con i fatti di considerare il Sud come risorsa”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 3 =