Banditi scatenati a Galatina, dove nel mirino dei rapinatori sono finiti la Unicredit Banca ed un 67enne. Nel primo caso, il colpo è sfumato ed i banditi sono stati costretti alla fuga. Niente ha potuto, invece, l’uomo, davanti alla minaccia di una pistola.

Il primo episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, quando due rapinatori, descritti come giovani, hanno fatto irruzione nell’istituto di credito sfruttando un foro nel muro, praticato nelle ore precedenti. Uno dei due era armato di pistola. Al momento della loro comparsa erano presenti i dipendenti e due clienti. Ma il destino ha voltato loro le spalle: la cassaforte era a tempo, circostanza che ha fatto desistere i due rapinatori, che sono stati costretti a fuggire a piedi senza un euro.
Sempre a Galatina è riuscito il colpo ai danni di un 67enne del posto, avvicinato da due giovani, di cui uno armato di pistola. Sotto la minaccia dell’arma, l’uomo è stato costretto a mettere nelle loro mani 750 euro, contenuti nel portafogli, la fede nuziale ed un orologio di valore.
Sul primo episodio indagano gli agenti del commissariato di Galatina, mentre sul secondo i carabinieri della stazione locale. Non è escluso che ad agire sia stata sempre la stessa coppia.