Tentata rapina nei confronti del titolare di una pizzeria: questa è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Roberto Cavallo 28enne di Matino. È accaduto nella , tarda serata di ieri, ma già nei giorni scorsi, l’uomo si era presentato presso lo stesso locale, minacciando il titolare

per ottenere delle pizze senza pagare. Ieri sera lo stesso giovane si è ripresentato nella stessa pizzeria, atteggiandosi a persona pericolosa e minacciando la vittima e sua moglie, che era alla cassa, di soddisfare le sue richieste altrimenti li avrebbe ammazzati tutti, estraendo dal giubbotto una pistola che puntava contro le vittime.
Così, alcuni avventori, hanno segnalato l’episodio ai Carabinieri, tramite il “112”, consentendo l’intervento tempestivo dei militari che hanno sorpreso il 28enne vicino alla cassa. Questi, notato il loro arrivo, puntava la pistola contro i militari, venendo subito disarmato ed arrestato dagli stessi militari.
Da successive verifiche, è emerso che l’arma in possesso del giovane, era una pistola a salve, fedele riproduzione delle pistole in dotazione alle forze dell’ordine, priva del tappo rosso e con 5 colpi nel caricatore.
L’arrestato dopo le formalità di rito è stato accompagnato nel carcere di Lecce.