Foto Antonio CastelluzzoIn mattinata si è costituta parte civile con l’avvocato Francesca Conte  e ha chiesto i danni per un milione di euro ai due giovani imputati sotto processo per aver messo in rete un secondo video hot che la vedeva protagonista.

La donna era immortalata mentre al telefono, in classe, era palpeggiata al sedere. A richiedere il rinvio a giudizio di  Paolo De Nadai, classe 88, originario di Padova e Francesco Nazzari Fusetti , classe 87, originario di Dolo, è stato il sostituto procuratore  Carmen Ruggero, che accusa i giovani di aver divulgato il video, violando la privacy e la riservatezza sessuale della professoressa, “danneggiandola sotto il profilo morale e professionale”.
Per essersi fatta palpeggiare in classe dagli alunni, la donna ha già patteggiato, nel maggio del 2009, una condanna a due anni di reclusione, con la sospensione della pena. I fatti risalgono al febbraio 2006. Da allora non è più tornata tra i banchi di scuola.
Prossima udienza il 22 marzo.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 − 4 =