Incontro primarie (foto Francesco Moscagiuli)Fortemente volute dal presidente di Apl Paolo Pagliaro, sia pur con qualche dissapore all’interno della federazione, le primarie per il centrodestra si faranno il prossimo 26 febbraio. Lo hanno stabilito questa mattina al termine dell’incontro in provincia con i vertici di partito, gli stessi attuali candidati, Paolo Perrone e Paolo Pagliaro

All’interno di Apl, Antonio Buccoliero non ha rivisto la sua posizione riguardo alla corsa solitaria per le amministrative, anzi invita la federazione ad un ripensamento per la partecipazione alle primarie. La società civile ha voglia di cambiamento, per il consigliere regionale, l’instaurarsi della federazione di liste civiche all’interno del centrodestra sfalda l’identità stessa di Apl che perde nell’intento dell’auspicato cambiamento della città. In questo modo, lascia intendere lo stesso Buccoliero, si cambia il soggetto politico ma restano invariati programmi e contenuti. Ma ormai accordo è stato fatto ed entrambi gli attuali sfidanti hanno auspicato il confronto. Si faranno il 26 di febbraio all’hotel Tiziano, come per il centrosinistra, dalle 8 alle 22 con le stesse regole per gli aventi diritto, cittadini residenti e che abbiano compiuto 18 anni alla data delle amministrative. Il senatore Giorgio De Giuseppe sarà il presidente e tre esponenti per candidato comporranno il comitato di garanzia. A differenza del centrosinistra non verrà richiesto l’euro per le spese di gestione della consultazione.

 

CONDIVIDI