Partecipa anche Andrea Costantini, uno dei migliori e più esperti istruttori e professionisti della subacquea salentina, alla ricerca dei dispersi dopo la tragedia del Concordia

“Ci sono uomini – commenta il Sindaco Paolo Perrone – che hanno fatto del coraggio e della passione una ragione di vita. Uno di questi è senz’altro il leccese Andrea Costantini, uno dei migliori e più esperti istruttori e professionisti della subacquea salentina. C’è anche lui nei fondali dell’Isola del Giglio per lavorare senza sosta alla ricerca dei superstiti della nave Concordia . La nostra terra riesce sempre ad esprimere le migliori energie grazie al grande cuore e all’immensa disponibilità e solidarietà del nostro popolo. Faccio un grosso in bocca al lupo ad Andrea nella speranza che anche con il suo impegno e le sue competenze si riescano a salvare altre vite umane”.

“ In bocca al lupo al giovane subacqueo salentino Andrea Costantini, che al pari di altri valorosi colleghi in queste ore e in tutti questi giorni contribuisce a rendere meno drammatico il bilancio delle vittime del naufragio della Costa Concordia sull’Isola del Giglio.” Interviene così il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone. “Spero al suo ritorno nel Salento di poter ricevere e incontrare presto questo giovane e coraggioso salentino, che ha fatto del soccorso, dell’aiuto al prossimo e dell’amore verso il mare i pilastri cardine della sua vita e del suo impegno. Il lavoro di Andrea è già servito a recuperare in tempo utile e soccorrere tanti sopravvissuti nell’immediato naufragio della nave; la speranza è che anche in queste ore sempre più difficili e drammatiche il suo rischioso operato possa portare qualche ulteriore “miracolo”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.