Senza sosta i controlli dei carabinieri finalizzati al contrasto del fenomeno dell’abusivismo edilizio. Le ultime verifiche, avvenute ieri, dei carabinieri di Vernole hanno portato alla denuncia a piede libero di una donna 44enne.

 

Stando a quanto accertato dai militari, la donna aveva fatto costruire, su terreno con destinazione agricola ed in assenza di permesso,  due manufatti rispettivamente di 112 e 36 metri quadri,  una piscina interrata, con annessa vasca idromassaggio di circa mq. 32 più un altro locale in corso di ampliamento e ricostruzione di circa mq.68. Le opere abusive sono state realizzate su un lotto di 4.500 metri quadri.

Tutte le costruzioni sono state poste sotto sequestro.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.