Carlo Merenda, consigliere provinciale di Lecce, Vito Leone, consigliere comunale di Trepuzzi e Massimo De Marco, primo dei non eletti al consiglio provinciale di Lecce esprimono la propria opinione in vista delle primarie per decidere il candidato del centro-sinistra.

“In un di battito politico vivace, a pochi giorni dalle consultazioni interne di APL – in cui la base fornirà alle forze in campo la linea di indirizzo da adottare, scegliendo fra la mozione che indica la strada di una terza lista (Antonio Buccoliero) e quella che invece auspica un confronto alle primarie del centrodestra con il sindaco uscente e una conseguente alleanza con il Pdl (Franco De Jaco) – ci inseriamo per rinnovare il nostro appello alla concertazione e all’ascolto delle ragioni di ognuno. Premesso che sarà la base a decidere quale sarà la strada da intraprendere, e consapevoli del fatto che tutte le posizioni in campo sono comunque accomunate da un’orientamento politico di centrodestra, ci preme sottolineare la volontà comune di poter raggiungere un’intesa finale che vada nella direzione di questa area politica. Così come accaduto nelle passate tornate elettorali, in cui abbiamo sempre sostenuto valide personalità di riferimento del Pdl leccese e salentino, ci auguriamo che si possa correre insieme – anche in questa occasione – per poter stroncare sul nascere il desiderio utopico di governo di un centrosinistra ormai sempre più disorientato e frammentato al suo interno. Lo dobbiamo agli elettori che ci hanno rinnovato la fiducia, nelle scorse elezioni provinciali di Lecce e in quelle regionali, dichiarando la loro preferenza di voto a candidati come noi, di chiara espressione del centrodestra.

L’area politica del centrodestra – continuano – deve dimostrare, ancora una volta, la sua unione di intenti programmatici e di idee. E la giusta occasione può essere proprio quella delle consultazioni interne di APL, alleanza che racchiude al suo interno le diverse istanze del centrodestra e che, proprio per questo, si deve arricchire della possibilità di un forte consenso allargando la sua alleanza.

D’altra parte, ci auguriamo che anche i vertici locali del Pdl intavolino una trattativa propositiva con i responsabili delle forze politiche di APL, ed in particolare con il consigliere regionale Antonio Buccoliero di cui apprezziamo l’esperienza umana professionale e politica ,tale da siglare un’intesa che rafforzi le posizioni in vista delle amministrative della prossima primavera.

Verso il 21 e 22 gennaio, dunque, camminiamo insieme con buoni propositi politici, evitando steccati, e lavoriamo in sinergia per un movimento che dal basso riuscirà a far sentire forte la sua voce.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 + 16 =