Per fare il punto sulla preoccupante deriva di impoverimento delle famiglie e per puntare l’attenzione sul ruolo che il volontariato di ispirazione cristiana assume in questa difficile situazione, il Banco delle Opere di Carità di Puglia organizza per giovedì 16 febbraio 2012 dalle ore 17 alle 20, presso l’Auditorium Benedetto XVI (SS.275 Km 23,600) di Alessano, il convegno “Il servizio delle Opere di Carità a favore dei poveri. Il non profit d’ispirazione cristiana”.

Un incontro ricco di interventi e contributi, in particolare quelli di monsignor Vito Angiuli, vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca – “Perché una Chiesa a servizio degli ultimi?” – del diacono Luigi Tamburro, presidente nazionale Banco delle Opere di Carità – “Avevo fame” – di Elena Gentile, assessore regionale alle Politiche Sociali – “La Regione Puglia e il non profit d’ispirazione cristiana” – di suor Margherita Bramato, direttore generale della Pia Fondazione Card. Panico – “Ero ammalato” – di Padre Rocco Cosi, direttore dell’Istituto Trinitari Provincia della Natività – “Ero diversamente abile” – don Mimmo Ozza, responsabile della Comunità S. Francesco – “Ero ai margini della società” – di Daniele Ferocino, Forum Terzo Settore Puglia – “Il ruolo del Terzo Settore: dalle risposte concrete alle politiche per i Beni Comuni” – e di don Gianni Leo, direttore della Caritas di Ugento-Santa Maria di Leuca – “Perché una mappa dei bisogni?”. Modera il convegno Luigi Russo, presidente del CSV Salento.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.