Danneggiamento seguito da incendio: è l’accusa che ha fatto scattare la denuncia a piede libero per un 36enne di Galatone. Stando infatti alla ricostruzione dei carabinieri, nella serata del 31 gennaio scorso, l’uomo si rendeva responsabile di un atto intimidatorio nei confronti di un 50enne del posto.

Gli incendiava infatti l’infisso dell’abitazione, nel centro abitato di Galatone, utilizzando del liquido infiammabile. Il movente di tale gesto è riconducibile a dissidi di natura privata tra i due. I militari sono giunti a tale risultato ricostruendo gli eventi grazie ad alcuni testimoni presenti sul luogo dell’attentato.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.