Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Luciano Catamo, sessantaquattrenne di Sanarica, già noto alle forze dell’ordine. È accaduto ieri sera.

L’uomo alla vista dei militari si è sentito male ed è stato necessario accompagnarlo per gli accertamenti del caso presso l’ospedale di Scorrano, dove è piantonato a disposizione della Procura della Repubblica di Lecce. Nel corso di una perquisizione domiciliare, il 64enne è stato sorpreso in possesso di: quattro involucri contenenti duecentosessanta grammi di marijuana, due involucri contenenti circa quattro grammi di hashish, e migliaia di semi di cannabis indica, un bilancino con tracce di stupefacente, attrezzatura per la coltivazione in serra della cannabis indica. Sequestrati nel blitz anche 100 euro, ritenuti dai carabinieri probabile provento dello spaccio.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.