Il Consigliere regionale de “La Puglia Prima Di Tutto” Andrea Caroppo, Segretario del Consiglio, ha diffuso la seguente nota:
“La felice conclusione della inquietante vicenda delle ‘retrocessioni’ di 561 dipendenti regionali, che avrebbero messo in drammatica

crisi l’intera macchina della Regione, deve certamente essere salutata da unanime soddisfazione da parte di chi ne conosceva le gravissime conseguenze per l’Istituzione e vive anche un sentimento di elementare giustizia.
Non sarebbe peraltro intellettualmente onesto non evidenziare che per questa causa ampiamente condivisa c’è – tra i Partiti e tra i Sindacati, taluni dei quali piuttosto freddini, se non passivi – chi si è battuto un po’ di più e chi un po’di meno, come molto bene sanno gli interessati.
Restando ai livelli parlamentari, abbiamo tutti appreso – per esempio – degli interventi dell’ex-Ministra Lanzilotta e dell’on. Bressa, evidentemente non adeguatamente informati della realtà del problema, e letto le firme sull’emendamento che, in Commissione Bilancio del Senato, con un consenso peraltro bipartisan, ha risolto la questione. Ciò detto, va benissimo un evviva per tutti, perché è sempre bene quel che finisce bene!”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 + diciassette =