Ha preso in prestito da un concessionario un furgone per provarlo ed eventualmente per acquistarlo ma per restituirlo ha preteso un riscatto. Il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Per questo motivo sono scattate le manette ai polsi di un 56 enne, di Trepuzzi, ma residente a Verona, accusato di estorsione.

 

Si tratta di F.T. di Trepuzzi. L’uomo è stato sorpreso dai carabinieri mentre intascava il denaro, dopo che aveva pattuito la somma con il concessionario, il quale però si è rivolto immediatamente ai militari che lo hanno aspettato e arrestato in flagranza di reato. L’uomo ora si trova agli arresti domiciliari.

CONDIVIDI