Foto Antonio Castelluzzo“Sbilanciarsi per noi e’ problematico, però si puo’ dire che oggi Muriel ha fatto vedere in maniera completa le sue qualita.Cuadrado è relativamente piu’ esperto – spiega a Sky il tecnico dei salentini – perche’ a Udine ha giocato più partite ma anche lui ha dimostrato quanto vale.

Faccio ad entrambi i complimenti con riserva: oggi hanno dimostrato tanto ma da qui alla fine, anche se non dico che debbono giocare sempre così, vorrei godermeli ancora su questi livelli”. Cosmi spiega poi gli sviluppi di un incontro che non si era messo benissimo per il Lecce: “Queste sono partite in cui si deve dar tutto da subito per far capire agli avversari che vuoi vincere. Purtroppo questo spesso non si traduce in campo ed anzi e’ controproducente: per fortuna, dopo il vantaggio del Siena abbiamo subito pareggiato e nella ripresa abbiamo avuto consapevolezza dei nostri errori e di quello che potevamo fare in positivo”. Cosmi non nasconde l’importanza di questo successo in chiave salvezza: “Era una partita decisiva, vincendo non siamo salvi ma perdendo avremmo avuto poche chance di farcela. Complimenti al Siena: e’ una grande squadra, in assoluto quella che nel primo tempo ci ha messo piu’ in difficolta’”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 − tre =