Si è spenta dopo due giorni di sofferenza. I medici hanno dichiarato nelle scorse ore la morte cerebrale di Lina Cerrati, 65enne di Carmiano coinvolta giovedì scorso in un terribile incidente stradale insieme al marito e alla figlia.

L’intera famiglia, a bordo di una Fiat Punto, si è violentemente scontrata con un Fiat Doblò, guidato da un anziano di Trepuzzi, sulla provinciale che da Carmiano porta a Leverano. Un impatto talmente violento che entrambi i mezzi sono finiti fuori strada.

La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri di Campi Salentina. A provocare il violento scontro, probabilmente, il mancato rispetto di uno stop.

La procura vuole vederci chiaro. Il pm di turno Giuseppe Capoccia ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e lesioni colpose. Anche il marito della 65enne, Vittorio Petrelli, 67 anni, è in prognosi riservata, ricoverato nel reparto di neurochirurgia del nosocomio leccese.

Meno gravi, per fortuna, le condizioni della figlia e del conducente del furgone.

Il pm ha disposto tutti gli accertamenti del caso. Innanzitutto mattinata il medico legale Alberto Tortorella si è recato presso il nosocomio leccese per effettuare la visita necroscopica, al fine di accertare le cause della morte.

Le indagini sono in corso

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.