Emma con il brano ‘Non e’ l’inferno’ è la vincitrice della 62ma edizione del Festival di Sanremo. Al Secondo posto Arisa con il brano ‘La Notte’ e al terzo Noemi con ‘Sono solo parole’. Emma Marrone si è commossa alla notizia e si è detta contenta della vittoria

 

e di condividere il podio con Arisa e Noemi che sono le sue “artiste preferite”.

Ha dedicato la vittoria al cugino Leandro, scomparso lo scorso settembre in un incidente stradale. Il brano che ha prevalso sul secondo e terzo classificato, tratta la storia di un ex reduce di guerra alle prese con le difficoltà di tutti i giorni. Oltre al cugino Leandro, la cantante ha dedicato la vittoria a  “a tutti i tecnici,e ai musicisti” che ha ringraziato subito dal palco dell’Ariston di Sanremo visibilmente commossa. Un dato degno di considerazione, emerso dal 62esimo festival di Sanremo, è il podio a favore della “meglio gioventù” che ha sbaragliato “grandi” della canzone italiana. Mentre si facebbok la stella salentina ringrazia i suoi contatti con queste parole: “Grazie cu tuttu lu core a tutti!!!”

“E brava la nostra Emma! Oggi l’Italia parla del nostro talento salentino. Brava Emma, te lo meriti. Davvero. Se lo merita la profondità della tua voce.” Questi gli auguri del Sindaco, Paolo Perrone sul social network Facebook

<< Anche il Festival di Sanremo parla salentino – dichiara Il presidente della Provincia, Antonio Gabellone – con l’affermazione di Emma Marrone e l’ottimo piazzamento di Dolcenera. Segno evidente che i talenti di questa terra non fanno affatto fatica ad emergere, anzi si impongo all’attenzione nazionale, ai vertici dei rispettivi settori. La vittoria di Emma, in particolare, pone l’accento sulle capacità e il talento di questa giovanissima, partita dalla sua Aradeo con un bagaglio di passione unito alle sue straordinarie doti canore, caratteristiche che le sono valse successi a ripetizione. Il suo emozionante accompagnamento con la leccese Alessandra Amoroso, nella serata dei duetti del Festival, resterà tra le pagine più belle di questa splendida storia, assieme alla grintosa performance della galatinese Dolcenera, che sino all’ultimo ha gareggiato per la vittoria finale. Volti e canzoni che hanno messo ancora una volta il Salento in vetrina, un fatto – questo – per nulla trascurabile: del Salento, di Aradeo, di Lecce e di Galatina certamente si continuerà a parlare a lungo, dopo gli splendidi risultati delle nostre conterranee. A tutte loro vanno gli auguri dell’Amministrazione Provinciale di Lecce per la bellissima affermazione. Con la certezza che le rispettive giovani carriere avranno ancora tante altre soddisfazioni e vittorie >> .

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × due =