Foto Antonio Castelluzzo”Pur avendo chiesto all’Italia di modificare le relazioni industriali, di stracciare un modello che e’ stato costruito con decenni di lotte e di sacrifici da parte del movimento operaio non si capisce perche’ Marchionne non debba rispondere su quanto vende, se vende

, come vende e che noi dobbiamo sempre essere davanti a un oggetto misterioso, fare i sacrifici che Marchionne chiede perche’ i suoi sacrifici profumano di modernita’ e chissa’ perche’ questa modernita’ puzza di medioevo”. Cosi’, il leader di Sel Nichi Vendola ha commentato, oggi a Firenze, l’intervista di Sergio Marchionne al Corriere della Sera, definendola ”molto inquietante”. ”Inquietante – ha spiegato Vendola – perche’ immagina di non dover dare mai risposte sul terreno di Fabbrica Italia, di non avere il dovere di presentare il piano industriale. Dobbiamo anche non sapere nulla se non qualche allusione sulle due fabbriche che chiuderanno. E’ veramente il segno inquietante di un modo di prendere in giro il Paese”.

CONDIVIDI