“E’ vero, abbiamo raggirato quella donna, perché eravamo in forti difficoltà economiche”. Si sono difesi così, nel corso dell’interrogatorio di convalida, Giovanni Ciminiello, 49 anni e Marcello Marullo, 32 anni, entrambi leccesi, arrestati lo scorso 7 febbraio per truffa aggravata in concorso.

I due avrebbero avvicinato una 93enne leccese, fingendo di essere due funzionari dell’Inps. Così l’avrebbero convinta a prelevare i suoi risparmi dalla banca “Monte dei Paschi di Siena”.

Entrambi hanno confessato assumendo un atteggiamento collaborativo. La loro difficile situazione economica gli avrebbe spinti ad agire.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 4 =