Era riuscito a fare perdere le sue tracce da tanto tempo. Poi, i carabinieri di Ugento, nelle scorse ore, lo hanno fermato per un normale controllo alla circolazione stradale. Era ricercato dalla Procura di Civitavecchia: avrebbe fatto sparire quasi un milione di euro.

Si tratta di un intermediario finanziario di Ugento, Walter Rizzo, di 38 anni, che la Procura romana ha iscritto sul registro degli indagati, con l’accusa di truffa.
Il giovane, da un paio d’anni a Civitavecchia, e’ il responsabile dell’agenzia della Capital Money della cittadina laziale e, secondo le denunce presentate dalle decine e decine di vittime, tra le quali anche diversi agenti di polizia, sarebbe sparito dopo avere intascato un bel gruzzoletto: 800mila euro, forse più. Il 38enne salentino, promettendo alle vittime tassi di cambio molto vantaggiosi, avrebbe convinto i clienti ad investire del denaro nella sua finanziaria, salvo poi sparire completamente dalla circolazione, raggiungendo la provincia di Lecce.
I carabinieri di Ugento hanno poi proceduto alla perquisizione della sua abitazione, sequestrando un computer ed altro materiale. Perquisizioni sono state eseguite anche nella sua abitazione di Civitavecchia e nella sede della finanziaria.
Alcune vittime della truffa, inoltre, avevano affidato ad un avvocato il compito di avanzare al pm inquirente la richiesta dell’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare.
Al momento, l’intermediario salentino risulta soltanto indagato.

 

  • Alberto

    Questi soggetti parassiti vanno arrestati e buttata via la chiave.