“In piazza Libertini l’amministrazione comunale continua ad essere latitante. Infatti i rappresentanti dell’amministrazione comunale, nelle persone dell’assessore Garrisi e dell’assessore Pagliaro, convocati per oggi alle ore 9 in commissione “Ambiente” per discutere il problema posto all’ordine del giorno, non si sono presentati.

Come già più volte segnalato anche dai cittadini e dagli organi di stampa, non si pone rimedio alle gravi condizioni igienico-sanitarie in cui versa piazza Libertini.
Infatti, pur in presenza di un’area mercatale, affollata sia di operatori che di cittadini, non esiste un servizio pubblico e gli operatori sono costretti a soddisfare i loro bisogni fisiologici sulle mura del Castello trasformate in “orinatoio pubblico”. Provino a passare dalla piazza i nostri amministratori che più volte hanno annunciato progetti di ristrutturazione della stessa mai andati a buon fine.
L’unico bagno pubblico esistente non è funzionante e le scale di accesso sono trasformate in discarica, ricettacolo di spazzatura e rifiuti di ogni genere.
Tra l’altro, anche l’altro bagno pubblico sito in viale Marconi, per il cui ripristino, si ricorderà, è stato contratto un mutuo di 200mila euro sin dal 2005, non è ancora entrato in funzione contrariamente a quanto promesso e annunciato dall’amministrazione comunale che aveva assicurato che i lavori di ristrutturazione sarebbero stati completati prima delle festività natalizie 2011.
E’ questa la città che si candida a “Capitale europea della cultura”?”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 + sei =