Uno dei non pochi effetti positivi delle “primarie” leccesi – dichiara l’on.Alfredo Mantovano – è aver accelerato quel percorso di allargamento del Centrodestra nel capoluogo salentino, a lungo auspicato.

Uno schieramento che riunisca tutte le forze che non si collocano a Sinistra è il modo migliore per rispettare la volontà dell’elettore moderato: il quale non vota dall’altra parte, e tuttavia non condivide, e spesso sanziona col non voto, le divisioni nel Centrodestra. Il rientro a pieno titolo della sen. Poli Bortone in tale schieramento, anche sul territorio, dopo la ricomposizione trovata sul piano nazionale, è un passo importante. I passaggi successivi devono essere contenutistico e politico. Parlare di contenuti è fare in modo che l’unità sia recuperata attorno a programmi e progetti concreti, come d’altronde sottolinea nella sua lettera la sen. Poli Bortone. Il dato politico è completare l’opera, e far sì che anche l’Udc sia della partita, in nome del di più che avvicina tale forza politica al Centrodestra rispetto a un Centrosinistra che ricomprende Sel. Il lavoro nei prossimi giorni dovrà procedere in tale direzione.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.