Foto Antonio Castelluzzo“Abbiamo lavorato per mettere in sicurezza le risorse della Puglia, cosi’ come ci siamo impegnati per abbattere il debito storico e lo abbiamo dimezzato nel corso di una legislatura”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, parlando dei prodotti finanziari derivati

e in particolare sui termini della transazione sottoscritta con la Merrill Linch, illustrata con l’assessore regionale al bilancio Michele Pelillo nel corso di un incontro con la stampa. “Abbiamo portato i conti della Sanita’ a un ordine – ha ricordato Vendola – che ci viene invidiato dalle altre Regioni. Oggi, con la chiusura del secondo bond, quello della Regione Puglia con Merrill Linch, con una transazione che viene considerata uno dei prodotti migliori d’Europa, con una transazione che ci fa onore – ha continuato – mettiamo veramente in sicurezza un pezzo rilevante del futuro della Puglia”. “Noi abbiamo evitato di usare l’argomento dei due bond con Merrill Linch, quello dell’Acquedotto Pugliese e della Regione Puglia, per fomentare la polemica politica. Sappiamo – ha concluso – che questo tipo di finanza fantasiosa e’ stata una delle specialita’ del ministro Tremonti; tuttavia non abbiamo usato questo tema come un ring per fare la boxe tra centrosinistra e centrodestra”.