Foto Antonio CastelluzzoErnesto Mele si è spento a soli 29 anni per un arresto cardiaco dovuto alla rottura dell’aorta. Una morte che, forse, poteva essere evitata, almeno secondo il sostituto procuratore Guglielmo Cataldi che ha chiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio della dottoressa Maria Donata D’Aprile, 55enne di Torre Pali.

Il medico, in servizio presso il 118 del nosocomio di Casarano avrebbe, secondo l’accusa, ritardato il ricovero del giovane, impedendo così che potesse essere tempestivamente sottoposto ad un intervento cardiochirurgico.
Il processo si aprirà il 2 maggio di fronte al giudice monocratico di Casarano.
L’imputata è assistita dagli avvocati Pasquale Corleto ed Ezyo Garzia.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 1 =