Il maltempo ferma anche il girone H della serie D: rinviate ben 7gare della 22a giornata in programma domenica pomeriggio. Si giocano solo due derby, quello partenopeo tra Internapoli e Campania che si chiude senza reti , e quello salentino tra la capolista Martina Franca e il Nardò, praticamente un disastro per i granata.

Il Martina sommerge di gol la squadra di Longo che incassa un pesantissimo 6-0 in una partita senza storia praticamente da subito.
L’occasione ad inizio gara scaturita dal colpo di testa di De Razza, con Lazoi che devia la palla sul palo, è solo un fuoco di paglia perché i padroni di casa prendono in mano le redini del gioco e al 13′ sono già in vantaggio grazie all’incornata vincente di Gambuzza sul perfetto calcio di punizione di De Tommaso. Passano 10 minuti e i biancazzurri raddoppiano con il sinistro potente e preciso di Amodeo che conclude in rete al termine di un’azione personale. Il tris è servito al primo minuto di recupero del primo tempo: De Tommaso scappa sulla destra e crossa al centro per la testa di Picci che batte ancora Salerno.
Il copione non cambia nella ripresa e al 74′ ancora Picci trova la conclusione vincente capitalizzando l’assit di Amodeo. Due minuti dopo Picci esce tra gli applausi mentre all’80’ il Nardò capitola ancora: la discesa di Basile squarcia ancora la retroguardia biancazzurra  e Amodeo a centro area può concludere al meglio il contropiede biancazzurro realizzando indisturbato la doppietta personale. Nel recupero anche l’arbitro infierisce sul Nardò concedendo al Martina un calcio di rigore per un dubbio fallo di mano: dal dischetto Chiesa realizza il 6-0 con cui si conclude la sfida del Tursi.
Chiude la giornata nera dei granata l’espulsione di Benvenga per aver pronunciato qualche parola poco gradita al direttore di gara.
La sconfitta di Martina Franca per i granata è una “Caporetto” che fotografa la drammatica situazione societaria e una crisi che pare senza soluzione.
La squadra di Longo scivola al 7° posto a 35 punti mentre il Martina Franca allunga in testa alla classifica sull’Ischia, distante 5 punti con una partita da recuperare.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + 1 =