Spettacolo cestistico, coreografico e di sportività quello visto al pala Quarta Lauretti nella 21esima giornata del Campionato di DNC. Si preannunciava una gara ricca di contenuti tecnici e agonistici è le previsioni non sono state disattese dalle squadre scese in campo. Un palazzetto gremito in ogni ordine di posti e preparato per l’evento è stato il palcoscenico di una grande giornata di sport con la partecipazione fin dal primo pomeriggio di baby atleti che hanno animato l’ormai consueto evento pre-partita.

I viaggianti contavano di agganciare la capolista con un colpaccio esterno sicuramente alla portata dei ragazzi di coach Gesmundo, ma i salentini hanno giocato da capolista vera e hanno dimostrato, ancora una volta di meritare la vetta della graduatoria e sicuramente palcoscenici di categoria superiore. Una grande vittoria del Quarta Caffè MD Discount Nuova Palacanestro Monteroni ma anche  una grande vittoria dello sport con le contrapposte tifoserie che hanno incitato i propri beniamini dal primo all’ultimo minuto per poi congratularsi e apllaudirsi vicendevolmente alla fine della contesa. La gara inizia con gli ospiti che partono forte e determinati e piazzano subito un break di 6 a 0 in poco meno di due minuti. Poi si accendono i gialloblù che in un amen rientrano a contatto grazie alla tripla di Chirico (31) e ai canestri di Serroni (12) e Rotolo (2). Nove a nove il parziale e la partita entra in una fase di studio con il Molfetta che prende atto di non poter comandare e  non si espone piu di tanto. Ne è dimostrazione lo score progressivo che porta le compagini a giocarsela punto a punto fino all’ultimo giro di lancette con un maestoso Chirico che prende le misure dalla linea dei sogni e realizza un eccellente 2/3. Poi delle sviste grossolane dei locali consentono a Cecchetti, Di Lauro e Bacchini di andare facilmente a canestro chiudendo alla prima sirena sul 16 a 20. Buona la fase difensiva di Serroni che si iscrive a referto con due conclusioni piazzate e di Provenzano che delizia la platea con delle azioni di grande atleticità. Molfetta sorniona con un Corvino limitato nei movimenti dalla aggressività difensiva trova in Lombardo (22) il miglior produttore del primo periodo. Nella seconda minifrazione Lezzi ordina una zona adeguata sul play barese che isola il regista per lunghi tratti delle fasi di gioco. Monteroni ritrova la via del canestro con Provenzano (14) Serroni e Chirico che riscaldano la retina con realizzazioni di pregevolissima fattura. Degna di nota, come al solito, l’ottima fase difensiva e i due punti pesanti di Manca dalla lunetta. Gara comunque che rimane sempre combattuta punto a punto con l’inerzia a favore dei viaggianti. Al riposo lungo si va sul 31 a 33 per Molfetta a dimostrazione di una contesa tiratissima. Al rientro in campo e Corvino (31) e Lombardo (22) diventano protagonisti realizzando tutti i 13 punti di squadra. Mettono a segno un mini break e provano a scavare un solco nello scoore. Il vantaggio massimo dei ragazzi di Gesmundo raggiunge le 8 lunghezze (33-41) al 22′ ma i salentini rientrano subito a contatto riuscendo ad attuare un cambio difensivo sulla rimessa ospite in fase di attacco che consente di recuperare un cospicuo numero di palloni finalizzando a dovere le azioni consequenziali. Sugli scudi un Chirico veramente in palla che confeziona 14 punti nel periodo realizzando 4 conclusioni da sotto da cineteca e la personale 4° e 5° tripla della serata. Monteroni chiude al 30° con il naso avanti sul progressivo di 49 a 48 con il parzialino a favore per 18 a 15 e con l’inerzia della gara che si sposta a favore dei padroni di casa. Devastante l’atleta di Pozzuoli in forza alla NPM che ha dimostrato quali sono le potenzialità di cui dispone e che stanno emergendo sempre di più  man mano che si va avanti nel torneo. Battaglia vinta nel pitturato e tanta qualità nel campo. Gli ultimi dieci minuti, decisivi per l’esito della contesa, raccontano di una gara che il Molfetta tenta di conquistare con tutti i mezzi a disposizione (e sono veramente tanti) e di un Monteroni caparbio e cinico. Sempre e comunque al comando delle operazioni di gioco i ragazzi di coach Lezzi tengono testa alla quotata formazione ospite. Dopo un inizio ad elastico con l’una e l’altra squadra ad andare avanti nello scoore fino al 35′. Diventa decisiva la tripla di Durini che sul 60 a 59 regala il vantaggio di 4 punti ai gialloblù (63 a 59) che vedrà la formazione locale avanti fino al 38 quando i soliti Lombardo e Corvino confezionano la tripla e i due canestri da sotto che riportano lo scoore in parità (66-66). Ci pensa capitan Alessandro Manca (5)  a ripristinare il possesso di vantaggio con uno strepitoso canestro da sotto e la realizzazione del tiro libero supplementare per il fallo subito da Bacchini (9). 69 a 66 e si entra nell’ultimo giro di lancette. Molfetta sbaglia due tiri dalla lunetta con Lombardo. Durini (10) subisce fallo da Di Lauro e con freddezza da veterano realizza 2/2 per il momentaneo +5 (71-66). La gara si conclude con il fallo sistematico degli ospiti che consentono a Federico Durini di confezionare un eccellente 7/8 dalla linea della carità . I titoli di coda sono scritti, nonostante i colpi di coda  di un Valerio Corvino che deve arrendersi alla supremazia gialloblù. Alla sirena il tabellone recita 76 a 73 fra gli applausi scroscianti di tutti i presenti e gli scambi di complimenti fra le opposte tifoserie che, anche in questa occasione hanno dimostrato sportività e rispetto, calorosità e competenza, propria di ambienti cestistici di categoria superiore. Gara da incorniciare per il Monteroni che pur lontano dal parquet da due settimane (come anche Molfetta che ha osservato i due turni di riposo) ha giocato da grande squadra comandando la gara pur non rispettando i ritmi di gioco richiesti dal coach forse proprio a causa della mancanza dei minuti gara negli ultimi 20 giorni. Complimenti a tutti e appuntamento a mercoledì 15 febbraio alle ore 18 per la continuazione della gara sospesa contro la Magic Team Benevento. Si ripartirà dallo stesso punto della sospensione e chissà…

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 3 =