Riguarda 100 operatori, impegnati nell’assistenza domiciliare ai malati oncologici, il cui contratto scade il 29 febbraio prossimo, uno dei due odg presentati dal consigliere regionale del Pd, Antonio Maniglio vicepresidente del Consiglio regionale.

Con questo odg il Consiglio regionale impegna l’assessore alla sanità “a convocare entro 48 ore le organizzazioni sindacali che stanno tutelando il diritto al lavoro di 50 operatori socio-sanitari e di 50 autisti e a definire con la massima celerità una proposta risolutiva, prorogando nel contempo il servizio di assistenza domiciliare.
Il secondo odg interessa circa 3000 famiglie della città di Lecce alle quali l’AQP ha minacciato di sospendere l’erogazione dell’acqua per morosità. Il documento presentato da Maniglio invita il Consiglio regionale a sollecitare l’assessore ai lavori pubblici e il governo regionale “ad assumere ogni iniziativa utile per attivare un tavolo tecnico che comprenda l’AQP, i sindacati degli inquilini e i rappresentanti dei condomini, oltre al Comune di Lecce e definire tempi e modi per il pagamento dei canoni pregressi e, nel frattempo, persuadere il management di AQP affinché sospenda per almeno tre mesi l’efficacia delle bollette già emesse”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 2 =