Foto Antonio CastelluzzoA tre giorni dalle Primarie del centrodestra leccese, previste all’Hotel Tiziano, domenica 26 febbraio, dalle ore 8 alle 22, il candidato sindaco Paolo Pagliaro ha presentato in conferenza stampa – per il rush finale – un’ultima campagna di comunicazione, declinata attraverso manifesti 6×3

, spot televisivi, locandine, volantini e social network. Una campagna incentrata questa volta sull’aspetto politico che Pagliaro ritiene il suo punto di forza: la capacità, cioè, di coagulare attorno a sé le altre anime del centrodestra leccese, in primis Io Sud, Udc e Fli. Presenti, infatti, alla conferenza stampa Fabrizio Camilli di Salento Europa e Angelo Bramato del Partito delle Aziende, Pagliaro ha dichiarato: «Sono stato autorizzato a dire da Salvatore Ruggeri dell’Udc che solo in caso di una mia vittoria alle primarie, gli amici dello Scudocrociato entreranno in coalizione con il centrodestra, mentre, in caso contrario, si alleeranno con il centrosinistra. Al mio fianco, inoltre, ho – come hanno detto loro stessi nei giorni scorsi – anche Adriana Poli Bortone e Io Sud (che altrimenti annuncerebbero la corsa solitaria a sindaco della senatrice), Aldo Aloisi e Azzurro Popolare e Fli». 
Per comunicare al meglio questo aspetto, si è scelto un format grafico impostato su un collage di titoli recenti di quotidiani, che riportano proprio le dichiarazioni pro-Pagliaro di alcuni noti esponenti politici. In alto, la “headline”: “Con Pagliaro si vince”. Sulla stessa lunghezza d’onda lo spot, in cui uno strillone annuncia a gran voce – come era d’abitudine fra la fine dell’800 e l’inizio del secolo scorso – che “Con Paolo Pagliaro si vince”, mentre passano in video le immagini dei ritagli di giornale già presenti sui 6×3. 
Inoltre, per le strade di Lecce sarà possibile vedere il camper griffato Pagliaro che, da oggi, pubblicizzerà anche il messaggio acustico d’invito alla cittadinanza per la partita a bigliardino che chiuderà venerdì 24 febbraio, in piazza Sant’Oronzo, alle ore 20, la campagna elettorale di Pagliaro per le Primarie del centrodestra. Una partita in cui chiunque potrà sfidare il candidato, all’interno di un gazebo appositamente allestito. «Sfido pubblicamente – ha aggiunto Pagliaro – il sindaco uscente Paolo Perrone a confrontarsi con me a calcio balilla, in pubblico e in piazza. Spero che accetterà il mio invito».
A seguire, poi, Pagliaro illustrerà ai presenti i punti chiave della sua proposta di governo per Lecce. Per questo rush finale, quindi, l’editore salentino sceglie di usare tutti i mezzi di comunicazione possibili per far arrivare ai cittadini le sue idee primarie per Lecce e per comunicare loro che una nuova politica è possibile.
L’agenzia scelta da Pagliaro per la sua comunicazione è Bamakò con sede in Lecce e Milano, che è riuscita in poche settimane a creare il tormentone “Piacere Paolo” aumentando così la notorietà del “personaggio” e costruendo attorno a questo le strategie comunicative che hanno reso chiaro il messaggio del candidato rispetto alle sue idee per Lecce.    

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − 4 =