In merito a quanto erroneamente riportato da alcuni organi di stampa – dichiara il Presidente Provinciale di Futuro e libertà, Paolo Pellegrino –
sono a ribadire che il dialogo instaurato, per ciò che concerne la città di Lecce, con il coordinatore provinciale del Popolo della Libertà, Antonio Gabellone

, è finalizzato ad individuare i punti di convergenza per una eventuale alleanza programmatica in grado di rilanciare ancor di più il capoluogo, assecondando le sue vocazioni di crescita e sviluppo sociale, culturale ed economico.
Tuttavia, nel modo in cui deve seriamente avvenire in queste circostanze, siamo agli inizi di un percorso di cui tutti attendiamo di conoscere le conclusioni.
Come ha saggiamente confermato Gabellone, le premesse del dialogo sono state incoraggianti, ma ad oggi non è stato sottoscritto alcun accordo che veda materializzarsi l’interscambio delle nostre considerazioni con quelle del Pdl e della sua coalizione.
Dico ciò non in ossequio ai tatticismi della politica, ma in sintonia con la sensibilità programmatica che Futuro e Libertà ha dimostrato di avere nel proprio dna sin dalla sua costituzione, mettendo al centro della propria azione il bene primario che deriva alle comunità nel momento in cui si dà vita ad amministrazioni coese con un programma condiviso e affidabile.