Foto Antonio CastelluzzoIl presidente del Consiglio comunale di Lecce, Eugenio Pisanò, replica alle dichiarazioni rilasciate dal centrosinistra dopo il voto delle primarie di domenica e lancia un appello all’Udc di Ruggeri: “Non comprendiamo le provocazioni del centrosinistra dopo il risultato di domenica

e la concretezza del percorso politico avviato da Raffaele Fitto e Antonio Gabellone che ricompone attorno alla candidatura di Paolo Perrone una coalizione che sicuramente non farà trascorrere nottate tranquille ai nostri avversari politici.
Leggo dalla stampa le nuove strategie con cui affronteranno la campagna elettorale cercando di rimarcare le divisioni che hanno caratterizzato lo scontro interno dal 2009 sino ai ieri tra il Pdl e la senatrice Poli Bortone che, alla luce delle dichiarazioni rese ieri, rientra a pieno titolo nella nostra coalizione e con una dignità sancita da una storia politica personale che ha pochi eguali nella nostra Regione.
Continuiamo nel percorso avviato dal congresso  provinciale; avviamo subito il tavolo programmatico ed iniziamo a completare le liste a supporto di Paolo Perrone in vista del confronto del 6 e 7 maggio prossimi.
Siamo soddisfatti ma non del tutto. All’appello manca ancora l’amico Totò Ruggeri. Le mie iniziazioni politiche, nate all’interno di quel partito al quale mi lega profonda stima e rispetto per i valori che ha sempre rappresentato non mi soddisfano appieno per il fatto di non poter contare nel neo ricompattato centrodestra e non avere l’Udc tra i suoi pilastri fondanti. 
Un augurio e una speranza  per vincere tutti assieme al primo turno. i presupposti ci sono tutti. I nostri elettori comprenderanno sicuramente la bontà del programma politico-elettorale del centrodestra. Agli amici candidati della coalizione, un invito: serietà, senza false promesse ai nostri concittadini”. 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.