foto A. Castelluzzo“Finalmente il sindaco di Lecce ha deciso di concentrare la propria attenzione sul problema dell’accoglienza dei senzatetto, smettendo i panni della polemica per passare all’azione”. I fatti si riferiscono allo scontro mediatico tra i due, in seguito all’ “inchiesta” della Capone sull’attivazione del centro di accoglienza per i senza fissa dimora

“Abbiamo sollecitato il sindaco Perrone ad attivarsi per rendere Lecce una città in grado di accogliere i più fragili più e più volte. Lo abbiamo fatto unendoci all’accorato appello delle associazioni di volontariato laiche e cattoliche che operano sul territorio e che non possono essere lasciate sole, soprattutto in un momento di feroce crisi economica. Abbiamo alzato la voce in occasione della morte del povero immigrato nigeriano, morto di stenti, abbandonato a se stesso su una panchina della stazione ferroviaria. Abbiamo denunciato le carenze del piano d’emergenza approntato per la casa di accoglienza prevista nel Centro di via Vecchia Carmiano, apprendendo così che per peggioramento delle condizioni meteorologiche il sindaco intendeva trombe d’aria e nevicate. Purtroppo l’Amministrazione di Lecce ha adottato un comportamento che ricorda ciò che (non) è stato fatto da Alemanno a Roma durante l’emergenza-neve: con la città in ginocchio, il sindaco non ha saputo dare le risposte attese dai cittadini mentre nel weekend successivo ha ecceduto nella prudenza attivando provvedimenti iper-restrittivi verso la circolazione dei mezzi di trasporto, ad esempio i motorini, provvedimenti poi ritirati d’urgenza davanti al sole che ha baciato la Capitale domenica e lunedì.

È la conseguenza di un modo di governare totalmente basato sull’emergenza e sullo straordinario, senza alcuna capacità di pianificazione. Non si possono aspettare i fatti di cronaca per prendere le decisioni.In ogni caso non è questo il momento delle polemiche. Plaudiamo a una bella notizia: anche Lecce, a stare all’annuncio , ha finalmente un piano per l’accoglienza dei clochard. Già a partire da questa sera quindici senzatetto potranno beneficiare di un pasto caldo e di un letto in cui trascorrere la notte: vigileremo per sincerarci che tutto proceda secondo il piano stilato. Sperando che questa sia davvero la volta buona.

Loredana Capone

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × cinque =