Foto Antonio CastelluzzoLa Puglia diventa sempre più la metà più ambita da turisti italiani e stranieri. Dalle Murge al Salento, passando per il Tavoliere e la Valle d’Itria tra mare, costa, trulli, dolmen e menhir, ruderi e frantoi ipogei, la Puglia regala scenari quasi indimenticabili, tra paesaggi, arte e cultura.

Per le sue enormi ricchezze, la regione ha saputo combattere la crisi, almeno per quanto riguarda il turismo, tant’è che negli ultimi anni è stata classificata tra le prime tre regioni d’Italia più visitate.
La spesa degli stranieri in Puglia nel 2010 e’ stata di 599 milioni mentre quella degli italiani di 1.636,2 milioni di euro, per un totale di 2.235,2 milioni di euro. Secondo l’Istituto Regionale Programmazione Economica della Toscana il 2011 per il turismo pugliese e’ cominciato con un saldo della spesa turistica nettamente positivo (+570milioni di euro): seconda miglior performance del centro-meridione. Nel 2010, il peso del Pil turistico su quello totale regionale (7,7%), di cui si e’ gia’ accennato, si attesta al di sopra della media nazionale, preceduto solo da Sardegna (11,4%) e Abruzzo (7,8%). Nel 2011 le terre del Gargano consolidano l’ ottima posizione rispetto alla domanda turistica nazionale: e’ al terzo posto, dietro Emilia Romagna e Toscana, tra le destinazioni scelte dagli italiani (+1,3% rispetto al 2010). L’anno trascorso e’ stato caratterizzato dalla distribuzione dei flussi verso l’entroterra e dalla scoperta di “nuove destinazioni”. Sono cresciuti gli arrivi nei comuni di Vico del Gargano, uno dei borghi più belli d’Italia, Mattinata, la città bianca del Gargano per le sue acque cristalline e le bianche spiagge, Nardo’, l’epicentro delle marine salentine e Castellana Grotte, immersa tra caverne e voragini dai nomi mitologici e fantastici.
Viene confermata, tuttavia, la fidelizzazione verso le aree gia’ note: Alberobello, con i suoi trulli, ormai patrimonio mondiale, Vieste, Peschici, la bellissima Gallipoli, diventata negli ultimi anni la meta preferita di molti giovani italiani e stranieri che decidono di trascorrere le vacanze nel Salento. Non poteva mancare nella classifica delle città più amate dai turisti: Lecce, la città del Barocco e la splendida Otranto, “Porta d’Oriente” a sud dell’Adriatico. Ai primi posti per arrivi e presenze ci sono, per diversi motivi, Bari e San Giovanni Rotondo.
La Puglia è una delle regione più ricche della penisola e lo dimostra il fatto che i milioni di turisti che visitano le nostre terre, portano via con sé il ricordo di una terra al di là del tempo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 4 =