Doveva sostenere un esame all’Accademia delle Belle Arti di Lecce, dove studia, ma da ieri mattina ha fatto perdere le sue tracce. Sono ore di angoscia, a Ginosa, per le sorti di Francesco Paolo Conte, 23enne, studente residente a Lecce.

Il ragazzo, alle 8 di ieri mattina, era uscito dalla sua abitazione leccese, diretto, a suo dire, all’Accademia, per sostenere un esame.
Ai genitori, sentiti per l’ultima volta quattro giorni fa, aveva raccontato che era prossimo al diploma di laurea, che avrebbe conseguito, a suo dire, ieri mattina. In realtà, come si scoprirà soltanto dopo, gli mancava da sostenere ancora qualche esame, uno dei quali l’avrebbe dovuto affrontare nelle scorse ore.
Francesco Paolo Conte ieri mattina avrebbe anche raggiunto la sede dell’Accademia, dove sarebbe stato intravisto da una insegnante. Poi, però, non si sarebbe presentato all’esame.
Inutili si sono rivelati i tentativi dei familiari e degli amici di contattarlo ai suoi due telefoni cellulari: uno è rimasto a casa, l’altro risulta spento. I genitori di Francesco Paolo Conte, che ieri avevano raggiunto la città di Lecce convinti che il figlio dovesse laurearsi, trascorse 24 ore, hanno formalizzato la denuncia di scomparsa negli uffici della Questura. Al vaglio degli investigatori la possibilità che il 23enne si sia allontanato volontariamente. Del caso è stato informato anche il sostituto procuratore Emilio Arnesano. Al momento del suo allontanamento, il ragazzo, alto circa 1metro e 70, indossava un bomber nero ed un paio di jeans.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + sei =