”Ha preso il via la petizione popolare lanciata dal movimento Grande Sud per rendere federale il canone televisivo”. Lo annuncia la senatrice Adriana Poli Bortone, cofondatrice del movimento insieme a Gianfranco Micciche’.

”Lo scopo della proposta – spiega – e’ quello di permettere alle tv locali che operano sul territorio di poter usufruire di una quota di quello che viene definito impropriamente come ‘canone Rai’ pagato in quel territorio”.

”Questo – aggiunge la senatrice – oltre che per attuare una legge dello Stato (la 422 del 93), anche per venire incontro alle emittenti locali, che attraversano un grave momento di crisi e per rendere concreto il principio di pluralismo informativo. E’ infine sacrosanto che le tasse rimangano sul territorio a vantaggio delle televisioni locali che garantiscono informazione locale e fanno crescere le piccole e medie imprese, tagliate fuori dai grandi circuiti pubblicitari”. Al fianco di Grande Sud anche il Partito dei Consumatori.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 − diciassette =