Foto Antonio Castelluzzo“Valuteremo con attenzione il testo che ci sara’ proposto sulle riforme, fermo restando che la nostra posizione in merito e’ chiara ed e’ contenuta in un disegno di legge presentato piu’ di un anno fa, che prevede l’abolizione totale delle province, l’accorpamento dei comuni

con popolazione inferiore ai cinque mila abitanti, il dimezzamento del numero dei deputati, ma occorrerebbe dimezzare anche i consiglieri regionali, l’abolizione del Senato per far spazio al Senato delle Autonomie formato dai rappresentanti dei consigli regionali e comunali”. Lo afferma la senatrice Adriana Poli Bortone, cofondatrice con Gianfranco Micciche’, di Grande Sud. “Siamo infine d’accordo – aggiunge – con chi sostiene che il tema della riforma della legge elettorale vada affrontato insieme a quello delle riforme istituzionali”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 2 =