Si è tenuta lunedì l’Assemblea della Piccola Industria di Confindustria Lecce, movimento trasversale che assicura rappresentanza alle imprese di piccola dimensione iscritte all’Associazione.

L’Assemblea all’unanimità ha eletto presidente per il prossimo triennio, Vincenzo Portaccio, amministratore unico di SMAV Immobiliare, impresa che opera nel settore turistico, già presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lecce. Portaccio diventa anche, a norma del nuovo Statuto, vicepresidente di diritto di Confindustria Lecce.

Insieme a Portaccio sono stati eletti, Federico Castriota Scanderbeg dell’azienda Partner vice presidente del Comitato Piccola Industria, mentre l’uscente Vito Ruggieri Fazzi è stato delegato nel Comitato Regionale insieme al presidente Portaccio.

Dopo aver ringraziato gli associati per la fiducia dimostratagli, Portaccio ha spiegato a grandi linee quale sarà l’attività del Comitato che è stato chiamato a guidare: “La Piccola Industria di Confindustria Lecce vuole candidarsi a divenire una sorta di braccio operativo per affrontare le problematiche comuni a tutte le imprese. Di concerto con Consiglio Direttivo e Giunta, infatti, ci confronteremo sulle urgenze del nostro territorio, che vanno dal credito ai rapporti con la pubblica amministrazione ed al fisco per finire all’aggregazione delle imprese. Soprattutto nel meridione italiano, la piccola dimensione caratterizza il 98 per cento delle imprese: è necessario, pertanto, intervenire sul fronte dell’aggregazione per potenziare la competitività delle imprese. In tale ottica, un utile strumento è rappresentato dal Contratto di rete, che deve essere utilizzato con maggiore determinazione per sfruttarne tutti i vantaggi. Nel nostro territorio, purtroppo, stenta ancora a decollare”. < /p>

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + 15 =