Insieme ad un amico, dopo avere trascorso la serata a bere in un bar, avrebbero avvicinato ed aggredito una coppia. Un 30enne di Sogliano Cavour ed un 50enne romano sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di Fidene-Serpentera. Il salentino, Luigi Polimeno, secondo quanto ricostruito dalla polizia, avrebbe allungato le mani sulla ragazza, toccandola nelle parti intime.

È accaduto ieri sera, su Corso Sempione, rione Montesacro, a Roma. In evidente stato di ebbrezza alcolica, Polimeno ed il romano, B.F. le sue iniziali, hanno avvicinato la coppia che attendeva in auto, cominciando a rivolgere apprezzamenti pesanti sull’aspetto fisico della ragazza, una giovane straniera dell’Est Europa, per poi passare alle vie di fatto. Il più giovane dei due, il 30enne leccese appunto, avrebbe poi bloccato la giovane allungando le mani nelle sue parti intime. Subito si è aggiunto anche il suo amico. A questo punto il fidanzato ha cercato di intervenire. Nè è nata una violenta colluttazione interrotta dall’intervento degli agenti del Reparto Volanti della Questura. Con non poca fatica i poliziotti sono riusciti a fermare i contendenti e a calmare gli animi, nonostante i due aggressori risultassero alterati a causa dell’eccessiva assunzione di alcol. Definitivamente bloccati, sono stati arrestati e accompagnati negli uffici di Polizia del Commissariato di Fidene-Sepentara. Entrambi dovranno ora rispondere per i reati di lesioni, danneggiamento e violenza sessuale. La ragazza straniera ed il fidanzato sono stati poi accompagnati in ospedale: guariranno entrambi in pochi giorni.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × tre =