Torna per la seconda edizione “Officine della Musica”, il progetto realizzato dal Comune di Lecce e dalle Officine Cantelmo per la promozione delle giovani band salentine. Il programma che ha avuto un notevole successo nel 2011 e per questo vedrà la sua replica per tutto il 2012, è sostenuto da Puglia Sound, l’associazione che attraverso fondi regionali consente la realizzazione di progetti che promuovono le piccole realtà musicali locali.

Officine della Musica nasce all’interno delle Officine Cantelmo di Lecce per creare una casa della musica indipendente dove far crescere i giovani musicisti salentini e ospitare piccoli e grandi concerti. In particolare si occupa di far notare le nuove band e offre un momento di formazione per entrare in contatto con i mestieri legati al mondo della musica.
Nel primo anno il progetto ha permesso a una ventina di band di dividere il palco con grandi nomi della musica italiana: Marracash, Tiromancino, Max Gazzè, Ministri, Luci della Centrale Elettrica, Radiodervish offrendo ulteriore visibilità e occasione di crescita. Tutte le band che si sono esibite nel corso del programma sono invece parte di una compilation che raccoglie tutti i colori musicali di questa terra che sono diventati le sezioni del sito e di questo libretto (canzone, ritmi, rock, etno). Tra queste band cinque sono state selezionate e hanno avuto la possibilità di realizzare un videoclip diretto da Gianni De Blasi (Punto Exe). Come ulteriore trampolino di lancio per i cinque vincitori è stato istituito un ufficio stampa professionale che ha promosso i brani e i video nei circuiti di settore, le radio, internet e un booking che ha organizzato un mini tour che ha toccato Bari e Roma. Officine della Musica ha inoltre risposto ad alcune esigenze del territorio attrezzando una sala prove (presso il Casello Km97 sulla Lecce-Novoli) per le giovani band e trasformando le Officine Cantelmo in una sala concerti attraverso un adeguamento acustico.
 
Quest’anno sono previsti sul palco grandi nomi: il concerto di apertura vedrà i Bandabardò che si esibiranno venerdì 17 febbraio. Sabato 17 marzo invece toccherà a Omar Pedrini, cantante poeta e attore, già leader dei Timoria. Il 21 aprile sarà la volta del giovane rapper milanese Fedez. Il 13 aprile tocca a Giovanni Lindo Ferretti con “A cuor contento”. Tutti i concerti saranno aperti da due o tre band iscritte al portale che avranno anche la possibilità di andare in tour in alcuni club italiani e stranieri.

Non solo spazio agli artisti ma anche possibilità a tutti i giovani di seguire i concerti. Il costo del biglietto infatti, per ogni concerto è di solo 12 euro, quota che permette a tutti di partecipare.

“Sono felice di poter avere la seconda edizione di questo progetto,” ha dichiarato il Presidente delle Officine Cantelmo, Alessandro Delli Noci. “Spesso capita che eventi di questo tipo non abbiano repliche, invece è una soddisfazione poter constatare di aver potuto dare una nuova possibilità alle giovani band emergenti che in questo periodo di difficoltà economiche ne risentono maggiormente.”

Anche il Sindaco Paolo Perrone ha espresso la propria soddisfazione per l’inaugurazione dell’evento. “Il nostro peggior detrattore non potrebbe non riconoscere tutto quello che è stato fatto intorno alle Officine Cantelmo e alle Politiche Giovanili. Ingredienti del successo sono state le alleanze con i giovani e l’Università del Salento e i temi. Con le Officine della Musica mi sono sentito giovane e vecchio nello stesso tempo, per aver assistito dopo tanto tempo a concerti e aver anche partecipato da genitore, dovendo accompagnare mia figlia.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 − uno =