Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: questa è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Chergui Moncef, marocchino, 22enne di Copertino.I militari lo hanno sorpreso con 200 grammi di hashish addosso, ben celata nella tasca interna del suo giubbino, appena acquistata.

Il giovane, infatti, si era appena recato presso un’abitazione segnalata alle forze dell’ordine per il continuo via vai, a tutte le ore del giorno e della notte. I militari della radiomobile hanno seguito un auto sospetta che si allontanava a forte velocità dall’abitazione segnalata. Fermata per un controllo, a bordo vi erano il marocchino e un italiano, A.D. di Copertino, classe ’67, pluripregiudicato. Immediatamente perquisiti, sul marocchino erano rinvenuti 2 panetti di hashish del perso complessivo di 200 grammi, ancora avvolti dal cellophane. L’italiano, invece, nascondeva 2 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 1,5 grammi. I Carabinieri hanno tratto in arresto CHERGUI MONCEF, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre l’italiano è stato denunciato a piede libero. Il marocchino è stato trasferito presso la locale casa circondariale di “Borgo San Nicola” a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei − 1 =